Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Gioventù socialista (GS o GISO) vorrebbe guadagnare due seggi al Consiglio nazionale, passando da quattro a sei rappresentanti. "Rinvigorirà" la sua campagna tre settimane prima delle elezioni con chiamate telefoniche a oltre 10'000 persone, ha annunciato oggi.

I quattro giovani socialisti che siedono attualmente sotto la cupola sono: Mathias Reynard (VS), Rebecca Ruiz (VD), Cedric Wermuth (AG) e Nadine Masshardt (BE). Altri 184 candidati si metteranno ora in lizza.

In 21 Cantoni, la GS presenta liste proprie e apparentate a quelle del Partito socialista (PS). I candidati che vi figurano non hanno tuttavia nessuna chance di successo, a parte a Zurigo dove la soglia per ottenere un seggio è relativamente bassa. Diversi giovani saranno quindi presenti sulle liste "madri".

Secondo il presidente della GS, Fabian Molina, che figura su una tale lista a Zurigo, sei candidati hanno in questo modo chance di essere eletti il 18 ottobre. I nomi di Mattea Meyer a Zurigo e Sarah Wyss a Basilea Città sono tra quelli messi più in rilievo.

La GS dispone di un budget di 100'000 franchi e farà campagna su cinque temi: gli apprendisti, la pace, il femminismo, la lotta contro la legge sulla sorveglianza della sfera privata a oltranza e l'iniziativa contro la speculazione sulle derrate alimentari.

Le candidature della GS sono composte da 85 donne e 99 uomini, metà delle persone sono attive o in apprendistato e 85 studenti. Le problematiche che possono riguardare i giovani (studi, apprendistato, conciliazione militare-formazione, Erasmus) sono solo raramente affrontate, secondo Mathias Reynard, il più giovane membro del Consiglio nazionale, nato il 7 settembre 1987 a Sion. A livello svizzero la GS accetta membri fino ai 35 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS