Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La commissione del PS grigionese incaricata di cercare i cinque candidati del partito al Consiglio nazionale per le prossime elezioni di ottobre ha reso noto oggi le sue scelte: all'uscente poschiavina Silva Semadeni affianca Beatrice Baselgia, Hanna Bay, Jon Pult e Andreas Thöny. L'ultima parola spetterà al congresso in programma il 31 gennaio a Coira, indica una nota diramata oggi.

I delegati dovranno decidere anche le posizioni dei candidati sulla lista dopo l'indiscussa capolista Semadeni, 63 anni il prossimo 8 febbraio, già consigliera nazionale nella legislatura 1995-1999 e poi ancora in quella che sta per concludersi.

Il partito si mostra ottimista sulla possibilità di progredire ulteriormente dopo lo "storico risultato" del 18 maggio 2014, con la conquista di 15 seggi (+3) alle elezioni cantonali. Presenta dunque quella che considera una lista "forte" costituita da "personalità di spicco", a maggioranza femminile e versata nelle lingue di minoranza: due candidati (Semadeni e Pult, di madre italiana) parlano anche italiano e tre romancio.

Il candidato più noto oltre alla Semadeni è Jon Pult (30 anni): granconsigliere dal 2010 per il circolo di Coira, presidente del PS retico dal 2009 e presidente dell'Iniziativa delle Alpi dall'anno scorso. Andreas Töny (47 anni) di Landquart è capogruppo socialista nel Gran Consiglio e presidente del Consiglio ecclesiastico della Chiesa evangelico-riformata dei Grigioni. Beatrice Baselgia (58 anni) è deputata cantonale e sindaca di Domat/Ems. Hanna Bay (22 anni) di Schiers è deputata supplente ed è stata presidente dei Giovani socialisti grigionesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS