Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'UDC e il PLR hanno il vento in poppa. Il PS guadagna leggermente, mentre i Verdi e il centro sono in chiara perdita di consensi. È quanto indica un sondaggio realizzato dall'istituto OpinionPlus e pubblicato oggi dal SonntagsBlick.

L'Unione democratica di centro, con il 27,8% delle intenzioni di voto, si conferma essere il primo partito svizzero. Rispetto alle elezioni federali di quattro anni fa, l'UDC guadagna 1,2 punti.

Il PS rimane in seconda posizione, con il 19,0% dei voti. In una legislatura, i socialisti hanno guadagnato 0,3 punti. Terzo è il PLR che rispetto a quattro anni fa guadagna ben 2 punti percentuali, al 17,1%.

Il centro dello scacchiere politico è invece in decisa perdita di velocità: PPD, PBD e PVL cedono complessivamente ben 3,5 punti. I popolari democratici passano così al 10,8% (-1,5 punti); quanto ai borghesi democratici e i verdi liberali, si attestano entrambi al 4,4% (-1 punto per ciascuna formazione politica).

Dal canto loro, i Verdi scendono di 1,3 punti al 7,1%. Guadagnano invece leggermente terreno i partiti minori: il PEV sale al 2,2% (+0,2 punti) e l'UDF all'1,4% (+0,1 punti).

Il sondaggio è stato realizzato nella Svizzera tedesca e romanda dal 17 al 21 settembre su 1007 persone che hanno detto di volersi sicuramente recare alle urne. Il margine d'errore non è stato pubblicato.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS