Navigation

Federali: Svitto, parlamento respinge ricorsi contro risultati CSt

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 16:35
(Keystone-ATS)

Il parlamento cantonale di Svitto ha respinto oggi i tre ricorsi presentati in merito ai risultati dell'elezione per il Consiglio degli Stati dello scorso 23 ottobre, che avevano visto l'uscente UDC Alex Ruprecht raggiungere agevolmente la maggioranza assoluta, mentre il PPD Bruno Frick, pure uscente, l'aveva mancata per circa 900 schede. I risultati sono così stati confermati e domenica 27 novembre si svolgerà normalmente il ballottaggio.

Al primo turno, circa 4 mila voti erano stati dichiarati nulli: molti elettori avevano infilato nella busta elettorale due schede, una per candidato prescelto, quando invece il regolamento dice che i nomi dei candidati vanno scritti su un'unica scheda.

Gli autori dei ricorsi chiedevano che tali voti fossero considerati validi: in tal caso anche Frick avrebbe potuto raggiungere la maggioranza assoluta e il secondo turno, in programma domenica, sarebbe stato di conseguenza annullato.

Il parlamento svittese ha invece deciso altrimenti, seguendo così la propria commissione per il diritto e la giustizia. Il legislativo ha oggi ribadito che la legge elettorale è chiara e che gli uffici di voto hanno agito correttamente invalidando le buste con due schede. In questo senso i ricorsi presentati sono considerati irricevibili. In futuro, tuttavia, la cancelleria cantonale dovrà migliorare le istruzioni di voto fornite agli elettori, hanno sottolineato vari oratori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?