Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Federazione orologiera svizzera (FH) ha deciso di lasciare economiesuisse a fine anno. In una nota odierna la FH afferma di non essere soddisfatta dalla posizione assunta dall'associazione del padronato in merito al dossier "Swissness", in discussione alle Camere federali.

Non sostenendo la proposta del Consiglio federale, che fissa al 60% il tasso di valore minimo svizzero per fregiarsi della dicitura Swiss Made, economiesuisse non solo ostacola il rafforzamento di questo marchio, ma favorisce il suo indebolimento rispetto alla situazione attuale, sottolinea la FH.

A suo avviso, questa posizione è contraria agli interessi dell'industria orologiera elvetica, che si batte per un marchio "Svizzera" forte. Questo settore è sicuramente il più interessato dal tema, visto che il 100% dei suoi prodotti è contrassegnato dalla dicitura "Swiss Made", conclude la FH.

Economiesuisse deplora la decisione e, in un comunicato diffuso in mattinata, annuncia di voler intavolare al più presto discussioni "in un clima costruttivo e sereno" con la FH per definire una futura collaborazione.

L'associazione padronale sottolinea di essersi impegnata in favore di una protezione rafforzata dei marchi cercando soluzioni specifiche a ogni settore. Economiesuisse difende comunque un tasso del 60% per l'industria orologiera, rileva nella nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS