Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ufficio federale di polizia (Fedpol) conferma l'arresto di due persone al centro per richiedenti l'asilo di Chiasso perché considerate potenzialmente un rischio per la sicurezza interna della Svizzera e legate con attività terroristiche all'estero.

L'arresto è stato eseguito dalla polizia cantonale ticinese su ordine di Fedpol, ha indicato all'ats l'autorità federale. Sono in corso verifiche per determinare le misure da prendere nei loro confronti: al vaglio sono provvedimenti amministrativi come un divieto di entrata nel Paese o un'espulsione.

Secondo notizie di stampa, i fermati sarebbero due tunisini che potrebbero avere legami collegati a Ahmed Hannachi, il tunisino che il primo ottobre ha accoltellato a morte due giovani donne a Marsiglia prima di essere ucciso.

L'arresto potrebbe avere una relazione con quello del fratello di Hannachi, finito in carcere a Ferrara in seguito a un mandato di cattura europeo. La segnalazione che ha portato a far scattare le manette a Chiasso potrebbe quindi essere arrivata dall'Italia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS