Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il giro d'affari della cooperativa agricola Fenaco è cresciuto lo scorso anno del 6,1% a 6,03 miliardi di franchi. L'utile operativo EBITDA è salito dell'1% a 242,7 milioni, quello d'esercizio dell'8,9% a 103,2 milioni di franchi. Rispetto al 2012 l'utile netto è invece diminuito da 60,6 a 51 milioni; una flessione dovuta a maggiori rettifiche di valore.

Quasi un terzo dell'incremento del fatturato si spiega con il rialzo dei prezzi delle materie prime nel commercio agricolo, si legge in un comunicato diffuso oggi.

Le vendite sono aumentate in tutti e quattro i settori di attività: "Agro" è progredito dell'11,2% a 1,79 miliardi, "Industria alimentare" del 3,3% a 1,33 miliardi, "Commercio al dettaglio" (negozi Volg, Landi e punti vendita nelle stazioni di servizio) del 4,1% a 1,74 milioni mentre la divisione "Energia" (stazioni di servizio Agrola) hanno registrato una crescita del 4,9% a 1,14 miliardi di franchi.

SDA-ATS