Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

VARSAVIA - È stato fermato stamattina a Varsavia il leader del governo ceceno in esilio Ahmed Zakaiev giunto in Polonia per partecipare nel Congresso mondiale del popolo ceceno. Lo riferiscono i media polacchi ricordando che Zakaiev è ricercato da nove anni con un mandato di cattura internazionale perche ritenuto responsabile da Mosca di alcuni attentati terroristici.
Zakaiev è stato fermato stamattina dalla polizia che lo sta accompagnando nella sede della procura. Ieri sera il leader ceceno attraverso il suo rappresentante aveva fatto sapere di avere intenzione di presentarsi comunque stamattina di propria volontà alla procura per rispondere a tutte le domande.
Il premier Donald Tusk nel commentare ieri la possibilità dell'arresto di Zakaiev sull'territorio polacco ha fatto presente che si tratta di una decisione della procura, organo indipendente dal governo di Varsavia. Per Tusk la procedura di arresto non è uguale a quella per un'eventuale estradizione di Zakaiev, auspicata da Mosca. In quel caso, secondo la legge polacca, la concessione dell'estradizione dovrebbe essere controfirmata dal ministro della giustizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS