Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Numerosi progetti di potenziamento dell'infrastruttura ferroviaria (Ferrovia 2030) potrebbero essere rinviati alle Calende greche. La lista di quelli previsti dal parlamento è stata suddivisa in due priorità, ma occorrono esami approfonditi.
Tutto dipenderà anche dai fondi a disposizione. Sono previste due varianti di finanziamento: una da 12 e un'altra da 21 miliardi di franchi. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) e le Ferrovie federali (FFS) hanno annunciato stamani in una conferenza stampa che, oltre ad attingere al Fondo di finanziamento dei trasporti pubblici (Fondo-FTP), si dovranno cercare altre fonti d'entrata.
Possibili soluzioni: una tassa percepita sui titoli di trasporto, una riattribuzione della parte della Tassa sul traffico pesante (TTPCP) destinata ai cantoni, un aumento dell'IVA o un contributo dei cantoni. La procedura di consultazione su Ferrovia 2030 dovrebbe svolgersi nella primavera del 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS