Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pieno successo per il festival openair del Gurten: la 31esima edizione della manifestazione che si tiene sull'omonima collina alla periferia di Berna ha attirato in quattro giorni un numero record di 78'000 persone. Sul fronte medico, a parte qualche frattura e colpo di calore, tutto è filato liscio. Anzi, c'è quasi scappato il lieto evento.

Stando a quanto riferito dalla dottoressa responsabile Meret Lemann ad una donna incinta si sono rotte le acque. Lei avrebbe voluto partorire sul posto, il marito ha però insistito affinché venisse ricoverata in ospedale. Alla fine non è successo né uno né l'altro: il neonato - una bambina - non ha voluto aspettare ed è venuto al mondo durante il tragitto.

Nessun problema nemmeno riguardo ai rifiuti, tema che aveva fatto parecchio discutere dopo la montagna di spazzatura lasciata dagli spettatori lo scorso fine settimana all'openair di Frauenfeld (TG). "Qui da noi gli spettatori producono da 300 a 400 grammi di scarti ogni giorno, ciò che è poco", ha detto il direttore del festival, Philippe Cornu.

Assai positivo è stato anche il bilancio artistico: diverse band sono rimaste più giorni a Berna e hanno apprezzato la speciale atmosfera creata dal pubblico. L'appuntamento è per l'anno prossimo, fra il 16 e il 19 luglio 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS