Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha approvato oggi gli obiettivi strategici della FFS per il il quadriennio 2015-2018. L'unico cambiamento di rilievo riguarda l'indebitamento, che potrà essere superiore rispetto al periodo precedente.

Il governo spiega tale decisione con il fatto che nella seconda metà dell'attuale decennio gli investimenti delle FFS raggiungeranno un picco, mentre dal 2020 subiranno una flessione. A partire da tale anno il limite di indebitamento potrebbe quindi essere abbassato.

Oltre ad essere leggermente aumentata, la soglia del debito massimo verrà anche adeguata, dal punto di vista metodologico, a quella delle aziende parastatali Swisscom, Posta, Skyguide e RUAG. Il debito netto gravato da interessi non potrà così superare di 6,5 volte l'utile operativo EBITDA. Finora il limite era 12 volte l'EBIT. Superamenti temporanei di tali limiti rimangono ammessi.

Altro cambiamento: non ci saranno più direttive sul risultato d'esercizio del gruppo o dei singoli settori di attività. Inoltre, gli obiettivi strategici saranno separati dalla convenzione sulle prestazioni, come previsto dal progetto FAIF (Finanziamento e l'ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria). L'orientamento generale rimarrà comunque invariato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS