Navigation

FFS, la manutenzione dell'infrastruttura va garantita, Ulrich Gygi

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2010 - 12:16
(Keystone-ATS)

BERNA - La manutenzione dell'infrastruttura ferroviaria va garantita dal contratto di prestazioni stipulato dalle FFS e dalla Confederazione. Lo afferma, in un'intervista alla "Zentralschweiz am Sonntag", il presidente del consiglio di amministrazione delle FFS Ulrich Gygi, che avverte: non firmerò nessun accordo, se questa condizione non verrà rispettata.
Secondo uno studio reso noto venerdì, il mantenimento in buono stato della rete ferroviaria richiederà, sul periodo 2010-2016, investimenti supplementari di 850 milioni di franchi all'anno, pari a una spesa complessiva di 6 miliardi.
Gygi afferma nell'intervista che i mezzi allocati dalla Confederazione alle FFS sono aumentati in misura minore rispetto alla crescente utilizzazione della rete: lo scarto, che è ora stato quantificato, "va colmato al più presto".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.