Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La manutenzione dell'infrastruttura ferroviaria va garantita dal contratto di prestazioni stipulato dalle FFS e dalla Confederazione. Lo afferma, in un'intervista alla "Zentralschweiz am Sonntag", il presidente del consiglio di amministrazione delle FFS Ulrich Gygi, che avverte: non firmerò nessun accordo, se questa condizione non verrà rispettata.
Secondo uno studio reso noto venerdì, il mantenimento in buono stato della rete ferroviaria richiederà, sul periodo 2010-2016, investimenti supplementari di 850 milioni di franchi all'anno, pari a una spesa complessiva di 6 miliardi.
Gygi afferma nell'intervista che i mezzi allocati dalla Confederazione alle FFS sono aumentati in misura minore rispetto alla crescente utilizzazione della rete: lo scarto, che è ora stato quantificato, "va colmato al più presto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS