Navigation

FFS: mai così tanti passeggeri come nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 marzo 2012 - 11:19
(Keystone-ATS)

Le FFS non hanno mai trasportato così tanti passeggeri come nel 2011. In media 977'000 persone hanno usato il treno giornalmente, ossia il 2,7% in più del 2010. A ciò si aggiungono 195'000 tonnellate al giorno di merci, in calo del 2,5%. A livello finanziario, l'ex regia ha realizzato un utile di 338,7 milioni di franchi, in crescita del 13,5% rispetto all'anno precedente.

L'anno scorso sono aumentati anche gli aiuti Confederazione e Cantoni: tra prestiti e indennizzi hanno versato nelle casse dell'ex regia federale 2,95 miliardi di franchi, ossia il 9,7% in più rispetto al 2010.

L'utile delle FFS è cresciuto "nonostante un sensibile calo del risultato nel traffico viaggiatori e la contrazione della domanda nel traffico merci interno", afferma una nota odierna.

Più in dettaglio, la divisione viaggiatori ha chiuso l'esercizio 2011 con un utile di 213,9 milioni di franchi, in calo del 26,9%. Le prestazioni del settore sono comunque aumentate su base annua dell'1,3% ed hanno superato i 17,75 miliardi di viaggiatori-chilometro.

Stagnante è stato l'andamento del traffico merci, in un mercato interno generalmente in calo che inoltre ha subito la pressione del franco forte. La relativa divisione ha chiuso l'esercizio con una perdita di 45,9 milioni, a fronte del deficit di 64 milioni del 2010. La prestazione complessiva del traffico merci è salita del 5,8% per attestarsi a 12,3 miliardi di tonnellate-chilometro.

L'89,8% di tutti i passeggeri è arrivato a destinazione puntuale, ossia con un ritardo di tre minuti al massimo. Nel 97,7% dei casi le coincidenze sono state garantite. I clienti sono globalmente soddisfatti delle prestazioni delle FFS. Rispetto al 2010 ritengono però che il rapporto prezzo-prestazioni e il comfort dei treni si siano deteriorati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?