Navigation

FFS: pensionati scoraggiati a viaggiare nelle ore di punta

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2010 - 11:42
(Keystone-ATS)

BERNA - Per ridurre l'affollamento dei treni nei momenti "caldi" della giornata le FFS valutano varie misure tariffarie. Una di queste consiste nello scoraggiare gli spostamenti nelle ore di punta dei pensionati accordando loro le tariffe per beneficiari di AVS solo a partire dalle 9.00.
Questa misura, già introdotta dalla comunità tariffale vodese Mobilis, potrebbe essere generalizzata a livello nazionale. "È una riflessione dell'ordine del possibile per l'Unione dei trasporti pubblici (UTP) nell'ambito della riorganizzazione del sistema tariffario", ha affermato il direttore delle FFS Andreas Meyer in un'intervista pubblicata oggi da "Le Matin Dimanche".
"Bisogna rendersi conto del fatto che i problemi delle strettoie nella rete e delle ore di punta richiedono miliardi d'investimenti unicamente per quattro ore problematiche al giorno", argomenta il direttore dell'ex regia federale, aggiungendo che la distribuzione dei viaggiatori nell'arco di tutta la giornata va pure a loro vantaggio, sia in termini di confort si di prezzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.