BERNA - Le Ferrovie federali svizzere (FFS) cancellano nell'amministrazione e nella direzione della divisione infrastruttura da 300 a 350 posti. La soppressione avverrà senza licenziamenti, assicurano le FFS. La misura dovrebbe permettere di risparmiare circa 60 milioni di franchi all'anno.
La ristrutturazione avverrà conformemente alle disposizioni del contratto collettivo di lavoro, ossia senza licenziamenti e in stretta collaborazione con i partner sociali, e verrà effettuata nel corso di quest'anno.
La notizia non è nuova: già a fine novembre diversi media l'avevano resa nota. Le FFS avevano allora indicato all'ATS che la ristrutturazione sarebbe stata attuata tramite la naturale fluttuazione del personale e trasferimenti all'interno del gruppo. La cancellazione dei posti, avevano indicato le FFS doveva ancora ricevere l'approvazione formale da parte del consiglio di amministrazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.