Navigation

FFS investiranno 500 milioni in stazioni tra 2011 e 2016

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 novembre 2010 - 14:23
(Keystone-ATS)

BERNA - Tra il 2011 e il 2016 le FFS investiranno mezzo milione di franchi per rinnovare diverse stazioni ferroviarie, tra cui Bellinzona. L'obiettivo è di renderle più accessibili ai passeggeri, il cui numero è in costante aumento, e di sviluppare le superfici commerciali.
Nel 2009, i punti vendita e altri servizi delle principali stazioni svizzere hanno realizzato un giro d'affari di 1,46 miliardi di franchi. Le FFS hanno incassato affitti per 300 milioni, secondo un'informazione del "SonntagsBlick" confermata all'ATS dal portavoce delle ferrovie Frédéric Revaz.
Le stazioni accoglieranno nei prossimi decenni sempre più viaggiatori. Secondo le proiezioni il numero dei passeggeri, attualmente 900'000 per giorno in tutto il paese, aumenterà del 50% entro il 2030 e raddoppierà perfino nella regione di Zurigo e del Lemano, ha precisato Revaz.
I 500 milioni di franchi di investimenti previsti tra il 2011 e il 2016 dovranno dunque permettere di far fronte a questo afflusso ma anche a potenziare l'offerta in materia di servizi, ristorazione e vendita al dettaglio.
Di tale somma, 110 milioni saranno utilizzati per il rinnovo della stazione di Cornavin a Ginevra. Tra gli altri progetti Revaz ha citato ad esempio le stazioni di Baden e Bellinzona, ma anche gli immobili legati alla nuova linea ferroviaria che passerà sotto la stazione centrale di Zurigo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?