Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I treni ad assetto variabile del tipo ETR 610 che collegano la Svizzera a Milano e ritorno, passando dal San Gottardo e dal Sempione, saranno rinnovati per migliorare il comfort e l'equipaggiamento tecnico.

Lo hanno annunciato oggi le FFS precisando che l'operazione costerà 80 milioni di franchi. Ma fa discutere il fatto che i lavori saranno eseguiti in Italia.

Sette treni della prima serie, acquistati a partire dal 2007, saranno muniti di supporti portabagagli più grandi e toilette più moderne. Ogni composizione sarà dotata di una zona famiglia e di un impianto antincendio.

Inoltre, tutti i 19 treni ad assetto variabile saranno sottoposti a revisione e dotati di un nuovo amplificatore di segnale e nuovi equipaggiamenti WiFi, per migliorare l'accesso a Internet e la telefonia mobile anche sulle tratte internazionali. I lavori saranno eseguiti da Alstom a Savigliano (I), a partire dal 2017, precisano le Ferrovie federali.

Questo ultimo aspetto non è però piaciuto al Sindacato del personale e dei trasporti (SEV). In una nota odierna, il SEV indica che, subappaltando i lavori all'estero, le FFS rischiano di perdere prezioso know-how, ciò che potrebbe essere svantaggioso a lungo termine.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS