Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continuano su parte della stampa tedesca le voci su una possibile acquisizione parziale o totale di Fiat Chrysler Automobiles da parte di Volkswagen, all'indomani della rivelazione in proposito da parte del mensile Manager Magazin, poi smentita dai diretti interessati.

Secondo la "Frankfurter Allgemeine Zeitung", le informazioni del periodico specializzato sono "confermate da fonti ben informate". Anche il quotidiano economico "Handelsblatt", in un articolo intitolato "Basta a Torino?", scrive di avere informazioni secondo cui "la famiglia Agnelli vuole vendere. In particolare per quel che riguarda i 'marchi di massa', cioè sostanzialmente Fiat e Chrysler".

Per "Handelsblatt", che cita ancora "fonti industriali vicine alla proprietà" di Fca una "banca di investimenti sarebbe già stata incaricata di trovare compratori interessati. Sono già stati condotti diversi colloqui". "Handelsblatt" rivela anche che "da fonti italiane è stato possibile apprendere come anche Roland Berger abbia fatto da mediatore tra la parte di Volkswagen e gli Agnelli".

Secondo il quotidiano di Düsseldorf tutto questo dipenderebbe "dalla stanchezza per il settore dell'auto di John Eklann, presidente Fiat a capo della holding di famiglia Exor. Attualmente sono altri i settori che lo attirerebbero di più rispetto al mercato turbolento dell'auto.

Solo il marchio del lusso Ferrari avrebbe ancora la sua benedizione". Una cosa è comunque "sempre più chiara", scrive ancora "Handelblatt" in un altro articolo sulla vicenda: "la dinastia che da oltre 100 anni fa la storia di Fiat sta lentamente prendendo commiato dal marchio ricco di storia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS