Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHATEL - Gli svizzeri sono meno ottimisti riguardo alla ripresa economica generale, ma ciò nonostante ritengono che a livello personale saranno in grado di risparmiare di più. È quanto emerge dall'indagine trimestrale della Segretaria di Stato dell'economia (Seco) sulla fiducia dei consumatori: il relativo indice è rimasto praticamente stabile, salendo in luglio a +16, contro il +14 di aprile, si legge in un comunicato odierno.
Il nuovo indice - eurocompatibile - introdotto dall'ottobre 2009 prevede quattro domande relative ad altrettanti punti. Sono peggiorate le aspettative concernenti la situazione economica generale dei prossimi 12 mesi (da +44 in aprile a +33 in luglio), mentre migliora la stima riguardo alle future possibilità di risparmio (da +15 a +27). Rimangono praticamente immutati il valore relativo alla situazione finanziaria personale (da +7 a +10) e quello relativo all'evoluzione della disoccupazione (da +8 a +6: il segno positivo significa che gli interpellati ritengono che continuerà a crescere).
Indicazioni interessanti vengono fornite anche dalle altre domande comprese nel sondaggio di 1100 economie domestiche. La percezione sulla sicurezza del posto di lavoro è migliorata, ma rimane fortemente negativa (nello spazio di tre mesi è passata da -72 a -55). Anche in casa il piatto piange: la maggioranza degli interpellati ritiene che la situazione finanziaria della propria famiglia sia infatti peggiorata nei dodici mesi precedenti (dato quasi immutato, da -13 a -11). Il reddito è però sufficiente per risparmiare (da +35 a +43): anche perché il momento non viene considerato particolarmente favorevole per acquistare elettrodomestici di valore, mobili o auto (da -2 a +1).
Sta però migliorando la percezione riguardo ai salassi che le economie domestiche hanno subito o dovranno presto subire. L'evoluzione dei prezzi negli ultimi dodici mesi è infatti vista ancora in aumento, ma in modo meno marcato di aprile (da +54 a +38). Anche per quanto riguarda l'andamento per il successivo anno sono attesi ulteriori rincari, sebbene meno incisivi di quanto temuto in precedenza (da +52 a +35).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS