Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Federazione internazionale di calcio (Fifa) Joseph Blatter e il capo dell'Uefa Michel Platini potrebbero essere squalificati per sei anni e la decisione dovrebbe arrivare entro Natale.

Lo scrive il "Daily Mail" online, spiegando che la commissione Etica della Fifa è vicina alla chiusura delle indagini.

Per entrambi i capi del calcio mondiale ed europeo l'accusa principale è conflitto di interessi per l'ormai famoso assegno da 2 milioni di franchi versato a Platini, risalente al 2011, per un non specificato "Lavoro per la Federazione" ma che il numero 1 dell'Uefa ha sempre spiegato che era riferito alla collaborazione di fine anni '90. Blatter e Platini sono stati al momento sospesi per 90 giorni ma i funzionari Fifa hanno fatto sapere di voler chiudere il dossier nel più breve tempo possibile, per arrivare ad una conclusione delle indagini entro Natale.

Secondo il quotidiano britannico, la squalifica in cui potrebbero incorrere Blatter e Platini, nel caso fossero riconosciuti colpevoli, dovrebbe essere più o meno la stessa inflitta a luglio all'ex presidente della Federcalcio cilena ed ex capo del gruppo di valutazione per le candidature ai Mondiali del 2018 in Russia e Qatar (7 anni) e all'ex vicepresidente Fifa, il coreano Chung Mong-joon (6 anni). "Questo dovrebbe dare un'idea dell'eventuale squalifica - ha detto una fonte al quotidiano - ma potrebbe essere anche di più".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS