Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si stringe il cerchio intorno a Joseph Blatter, presidente dimissionario della Fifa. Nella stessa giornata ha lasciato "con effetto immediato" Walter De Gregorio, responsabile della comunicazione della federazione mondiale di calcio e suo uomo di fiducia.

Contemporaneamente il Parlamento europeo ha chiesto "la sostituzione immediata" di Blatter, senza aspettare le elezioni in programma tra dicembre e marzo dell'anno prossimo.

In serata il vallesano ha respinto l'invito dell'Europarlamento facendo capire che si dimetterà non appena verrà designato il suo successore, probabilmente alla fine dell'anno.

I vertici della Federazione mondiale del calcio sono accusati di essere coinvolti in episodi di corruzione legati all'assegnazione di diverse edizioni fin dagli anni Novanta e, soprattutto, delle prossime due (Russia 2018 e Qatar 2022).

Oggi si è dimesso De Gregorio, giornalista svizzero, stretto collaboratore del presidente. Era in Fifa dal 2011, anno in cui aveva lavorato nel team per la rielezione di Blatter. L'interim va all'attuale vice, Nicolas Maingot. Per salvare le apparenze De Gregorio resta come consulente fino al termine dell'anno.

Si è appreso intanto che si terrà il 20 luglio a Zurigo la riunione straordinaria del Comitato Esecutivo della Fifa, chiamato a scegliere la data per il Congresso che determinerà il successore di Joseph Blatter.

Come annunciato dall'attuale presidente la scorsa settimana contestualmente alle sue dimissioni, il Congresso straordinario per eleggere la nuova guida della Federazione si terrà sempre a Zurigo fra dicembre e febbraio. A questo proposito circolava ieri sui media inglesi l'ipotesi 16 dicembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS