Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente della Federazione calcistica del Costa Rica Eduardo Li, arrestato in maggio a Zurigo insieme ad altri sei funzionari della Fifa, non si oppone più alla sua estradizione negli Stati Uniti.

Li intende affrontare la giustizia americana, ha annunciato ieri alla reuters il suo avvocato.

Li è accusato dalla giustizia americana di aver accettato tangenti da parte di una società americana per l'attribuzione di diritti di marketing in occasione delle qualificazioni per la coppa del mondo 2018.

L'Ufficio federale di giustizia (UFG) aveva autorizzato la sua estradizione verso gli Stati Uniti per la fine di settembre ma Li aveva fatto inoltrato ricorso al Tribunale penale federale (TPF).

Due dei sette funzionari della Fifa arrestati il 27 maggio a Zurigo hanno acconsentito all'estradizione semplificata: Jeffrey Webb e José Maria Marin sono stati consegnati alle autorità statunitensi rispettivamente il 15 luglio e il 3 novembre. Gli altri cinque si erano opposti. Il TPF non si e ancora pronunciato sul ricorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS