Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dieci milioni di dollari in pagamenti inviati da acconti bancari in Svizzera facenti capo alla Fifa a organizzazioni calcistiche dei Caraibi nel 2008 e utilizzati per pagare tangenti volte ad assicurarsi voti a favore del Sudafrica.

Il Paese africano era all'epoca candidato ad ospitare i mondiali di calcio del 2010. Sono alcuni dei dettagli contenuti nel dossier di 161 pagine sull'incriminazione da parte del dipartimento di Giustizia americano, secondo quanto scrive il Wall Street Journal.

Il trasferimento di denaro sarebbe avvenuto a tre riprese e la quantità presuppone che per effettuarlo era necessaria la firma di uno dei vertici dell'organizzazione: un'indicazione questa che circoscrive la rosa dei sospettati, pone allo stesso tempo un interrogativo rispetto a quanto chi autorizzò quei pagamenti sapesse sul loro fine ultimo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS