Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sradicheremo la corruzione dal calcio mondiale": lo ha detto oggi la ministra della giustizia americana, Loretta Lynch, ufficializzando le accuse di corruzione e riciclaggio nei confronti di una parte dei vertici della Fifa e organizzazioni affiliate.

"Hanno corrotto il sistema per arricchire sé stessi", ha dichiarato a New York. "Hanno fatto tutto ciò ripetutamente, anno dopo anno, torneo dopo torneo", ha sottolineato Loretta Lynch nel corso di una conferenza stampa con il capo dell'Fbi James Comey e altre autorità inquirenti, parlando di "milioni e milioni di dollari frutto di corruzione, riciclaggio e di attività di criminalità organizzata".

La ministra ha confermato che gli Stati Uniti hanno chiesto l'estradizione di nove funzionari della Fifa - tra cui sette arrestati oggi a Zurigo - accusati di corruzione e associazione a delinquere e ha sottolineato che il numero uno della federazione calcistica, Sepp Blatter, "al momento non è sotto accusa".

"Vogliamo essere chiari: questo è solo l'inizio, non la fine", ha detto da parte sua Comey . "Nessuno è al di sopra della legge", ha aggiunto il capo dell'Fbi.

Anche per Kelly Currie, procuratore ad interim del distretto orientale di New York che conduce l'inchiesta negli USA, queste incriminazioni "non sono il capitolo finale nelle nostre indagini".

"Questa è davvero la coppa del mondo della corruzione", ha affermato infine Richard Weber, capo della sezione criminale dell'Irs, l'Agenzia del fisco americana, descrivendo le dimensioni dello scandalo che sta travolgendo la Fifa, alla quale - ha aggiunto - "oggi è stato mostrato il cartellino rosso".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS