Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le riforme in atto alla Federazione mondiale di calcio, la preparazione delle elezioni presidenziali, ma anche il calendario internazionale fino al 2024 saranno al centro delle discussioni del comitato esecutivo della Fifa, che si riunirà domani e venerdì a Zurigo.

La Fifa, implicata in uno scandalo senza precedenti che ha anche portato alla sospensione del segretario generale Jerome Valcke (sospettato di traffico di biglietti per il Mondiale 2014), farà un punto sulle inchieste della giustizia americana e svizzera che la riguardano. In parallelo, proseguirà il processo di riforme interne messo in atto - in particolare alcune modifiche al codice etico - anche alla luce delle recenti raccomandazioni di Domenico Scala, presidente della commissione indipendente di controllo e conformità.

L'esecutivo Fifa si occuperà anche della preparazione del congresso straordinario del 26 febbraio 2016 a Zurigo, durante il quale verrà eletto il successore di Sepp Blatter alla presidenza.

A questo proposito, l'ex stella del Brasile Arthur Antunes Coimbra, meglio noto come Zico, ha esortato oggi la Fifa a cambiare le regole per le elezioni presidenziali. Il 62enne ex giocatore che ha intenzione di correre per la presidenza della Fifa nelle elezioni del mese di febbraio, ha incontrato il presidente uscente Sepp Blatter a Zurigo.

La sua candidatura è stata ostacolata da una regola della Fifa che prevede che i candidati debbano ricevere il sostegno di almeno cinque federazioni nazionali. Finora sostenuto solo dal Brasile, Zico, ha tempo fino al 26 ottobre per trovare il sostegno di altre quattro federazioni. "È assurdo", ha detto Zico a Globoesporte.

In agenda domani e dopodomani a Zurigo anche vari temi di calcio giocato, fra i quali il più atteso sarà la definizione del calendario internazionale per il periodo 2018-2024. Questi dovrà infatti essere adattato rispetto a quello abituale dopo l'ufficializzazione, avvenuta a marzo, delle date per il Mondiale in Qatar, che si disputerà al 21 novembre al 18 dicembre 2022.

Fra gli altri argomenti, figurano anche un rapporto sulle finanze, il punto sulla preparazione dei mondiali 2018 in Russia e 2022 in Qatar, nonché le organizzazioni dei tornei olimpici e giovanili.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS