Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A 35 anni la figlia del presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann si appresta ad accedere ai piani alti di Swatch: il gruppo orologiero di Bienne (BE) propone infatti di eleggere nel consiglio di amministrazione Daniela Aeschlimann-Schneider.

La manager siede già negli organi di sorveglianza di Avesco (gruppo Ammann) e di Belenos Clean Power, filiale di Swatch attiva nel settore delle batterie.

Se gli azionisti daranno il loro via libera nell'assemblea dell'11 maggio l'imprenditrice potrà quindi calcare le orme del padre, che aveva fatto parte del Cda di Swatch dal 1998 al 2010.

Nella classifica 2015 di Bilanz dei 300 più ricchi della Svizzera la famiglia Schneider-Ammann occupa il 188esimo rango, con un patrimonio valutato a 475 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS