Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Rolando Mendoza, l'autore del sequestro del pullman di turisti cinesi a Manila, ha cercato di usare i passeggeri come scudi umani per contrastare l'irruzione delle forze speciali. Lo ha dichiarato il superintendente di polizia Nelson Yabut, come riporta il quotidiano The Inquirer.
Secondo Yabut, l'ex agente "dava l'impressione di voler scappare" verso l'uscita del bus quando è stato colpito alla testa da un cecchino, a conclusione di un sequestro durato quasi 12 ore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS