Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un pensionato svizzero di 67 anni è stato ucciso lo scorso fine settimana in una località nei pressi di Manila, capitale delle Filippine. Lo notizia, riferita dai media locali, è stata confermata dalle autorità elvetiche, che però non hanno fornito particolari. L'autore del delitto è in fuga.

Il pensionato, che risiedeva a Mabalacat city, stava giocando a pallacanestro quando è scoppiata una lite con un altro abitante del luogo, il quale lo avrebbe accoltellato poi sarebbe fuggito, secondo quanto dichiarato dalla polizia al sito "Sunstar". Trasportato d'urgenza all'ospedale, lo svizzero è deceduto a seguito delle gravi ferite riportate.

Salgono così a quattro gli svizzeri morti in circostanze violente in questi ultimi mesi in paesi asiatici. Un uomo di 22 anni era stato trovato accoltellato in ottobre sull'isola di Mindanao, nel sud delle Filippine; pochi giorni prima due pensionati di 67 e 78 anni erano stati uccisi davanti ad un albergo di Opol, pure sull'isola di Mindanao.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS