Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA/PARIGI - Il film "Cleveland vs. Wall Street", del regista svizzero Jean-Stéphane Bron (già autore di "Mais im Bundeshuus - Le génie helvétique") sta riscuotendo un grande successo in Francia. I telegiornali delle maggiori emittenti gli hanno dedicato ampio spazio, così come i principali quotidiani, e il pubblico affolla le sale.
La pellicola mette in scena un processo fittizio contro 21 banche che, a causa della crisi immobiliare, hanno trasformato interi quartieri di Cleveland in città fantasma. Dopo aver fatto registrare 25mila spettatori durante la prima settimana, il numero di copie del film nel Paese è stato portato da 40 a 50.
I media francesi sottolineano in particolare l'onestà intellettuale del regista svizzero, che ha preso il rischio di usare lo strumento cinematografico là dove la giustizia ha fallito, riuscendo a far luce sull'espulsione di 20'000 persone dalle proprie abitazioni.
La pellicola uscirà il 9 settembre nella Svizzera romanda e il 15 in quella tedesca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS