Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli insorti filorussi dettano alcune condizioni per deporre le armi e sgomberare gli edifici pubblici occupati nell'Ucraina dell'est.

Il vice comandante della 'milizia popolare' della 'Repubblica di Donetsk', Serghiei Tsipliakov, ha detto in un'intervista alla testata Rbk che i suoi uomini sono disposti ad accordarsi con il governo di Kiev solo se sarà concesso il referendum per definire lo status delle regioni di Donetsk e Lugansk e chiedere la sovranità della zona e forse anche l'annessione alla Russia.

SDA-ATS