Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le finanze dell'amministrazione pubblica dovrebbero deteriorarsi nell'anno in corso, ma la situazione migliorerà poi nettamente fino al 2018, secondo le previsioni dell'Amministrazione federale delle finanze (AFF) pubblicate oggi.

Per la prima volta dal 2003, i tre saldi ordinari delle finanze di Confederazione, Cantoni e Comuni saranno negativi. Ma quello delle assicurazioni sociali resta positivo. In totale, le amministrazioni pubbliche dovrebbero poter contare su un'eccedenza di 733 milioni. La cifra dovrebbe crescere fino a 8,5 miliardi nel 2018.

La Confederazione dovrebbe far segnare nel 2014 un saldo negativo di 475 milioni. Le eccedenze dovrebbero comunque già tornare nel 2015, fino ad arrivare a 4,8 miliardi nel 2018. L'AFF si aspetta un miglioramento della congiuntura e tiene conto delle misure di risparmio.

Per quel che riguarda i Cantoni, il ritorno nelle cifre nere è atteso per il 2017, con un'eccedenza di circa 958 milioni nel 2018. Alcuni (AR, BL, JU, NW, SG, TG, TI, VD) saranno messi a dura prova quest'anno dalla ricapitalizzazione delle casse pensione. I comuni torneranno probabilmente in positivo nel 2016, con +1 miliardo nel 2018.

Le assicurazioni sociali rimangono in positivo anche quest'anno, con un aumento delle entrate AVS e un calo delle uscite AI. L'eccedenza diminuirà dai 2,9 miliardi dell'anno prossimo agli 1,7 miliardi del 2018.

I debiti scenderanno in tutte le amministrazioni pubbliche. Il tasso di indebitamento lordo passerà dal 33,5% del prodotto interno lordo (PIL) quest'anno al 29,2% nel 2018. Scenderà dal 16,7% al 13,7% per la Confederazione, dal 9,2% all'8,7% per i Cantoni e dal 7,4% al 6,8% per i Comuni. Potrebbe addirittura sparire per quel che riguarda le assicurazioni sociali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS