Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La compagnia aerea Swiss elargirà dal prossimo anno un importo complessivo di 200 mila franchi ai cinque partiti di governo, ossia UDC, PBD, PLR, PPD e PS. I socialisti hanno comunque già fatto sapere che rinunceranno alla donazione.

Le formazioni politiche che vorranno ottenere la quota loro spettante dovranno farne esplicita richiesta, ha detto stamane la portavoce di Swiss Susanne Mühlemann, confermando una notizia riportata dai quotidiani "Nordwestschweiz" e "Südostschweiz". Finora si sono già fatti avanti due partiti, ha aggiunto, senza però precisare quali.

Swiss non vincola la donazione a nessuna condizione politica. Nella lettera inviata alle varie formazioni politiche si limita a dire che in considerazione dell'accresciuta concorrenza sul piano internazionale la compagnia, anche in futuro, "dovrà contare sul sostegno politico".

Il contributo finanziario verrà versato secondo una chiave di ripartizione, fissata in base alla forza elettorale dei partiti.

È la prima volta che Swiss versa contributi su scala nazionale dal "grounding" del 2001, ma il PS ha subito indicato che non accetterà il denaro. Non vogliamo condizionamenti di nessun tipo, ha commentato il portavoce Michael Sorg.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS