Eveline Widmer-Schlumpf ribadisce la sua fiducia in Bruno Frick, l'ex consigliere agli Stati svittese oggetto di un procedimento penale per amministrazione infedele e che dovrebbe presto entrare nel consiglio di amministrazione della Finma. "Allo stato attuale non vi sono motivi per tornare sulla nomina", ha indicato all'ats Roland Meier, portavoce del Dipartimento federale delle finanze.

Widmer-Schlumpf ha parlato del caso con la presidente della Finma, Anne Héritier-Lachat e le due donne hanno anche avuto un colloquio con l'interessato. Frick assumerà il nuovo incarico come previsto il primo agosto, ha precisato Meier.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.