Navigation

FINMA ordina fallimento assicuratore Zenith Vita

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 dicembre 2014 - 10:57
(Keystone-ATS)

La compagnia di assicurazioni sulla vita Zenith Vita è sovraindebitata e deve chiudere i battenti: lo ha stabilito l'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari (FINMA), che ha disposto il trasferimento dell'intero portafoglio dei clienti e ha avviato la procedura di fallimento.

Società con sede a Losanna, Zenith Vita era una filiale del gruppo francese Groupama, che dopo il ritiro della casa madre dal mercato elvetico nel 2005 ha proseguito l'attività in modo indipendente.

La FINMA ha constatato che Zenith ha troppi debiti e che non è più in grado di capitalizzarsi da sola, si legge in un comunicato odierno. Per tutelare il più possibile la clientela il 5 dicembre 2014 è stato deciso il trasferimento dell'intero effettivo degli assicurati - in gioco vi sono 13'000 polizze - e del patrimonio vincolato a una società costituita a tale scopo, la Palladio Assicurazioni. A partire da oggi la Zenith Vita è stata inoltre dichiarata fallita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.