Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le piante per abbellire case e giardini vendute nei negozi Usa stanno uccidendo le api. È quanto rileva il Pesticide Research Institute che ha fatto analizzare piante acquistate nelle maggiori catene di negozi e magazzini in Usa e Canada. Ne è risultato che il 51% di tutte le piante così acquistate avevano grossi quantitativi di pesticidi. In particolare è stata rilevata la presenza di pesticidi neonicotinoidi, sarebbe in quantità tale da uccidere sul colpo tutti i principali tipi di api.

I neonicotinoidi sono stati introdotti in agricoltura all'inizio degli anni '90 e sono accusati, insieme ai cambiamenti climatici, di essere i principali responsabili della moria delle api che da qualche anno sta avvenendo in tutto il mondo.

Secondo alcuni esperti, in alte concentrazioni possono arrivare a distruggere il sistema nervoso dell'ape. Ma anche in quantità minime possono compromettere le capacità foraggere e di navigazione delle api danneggiando anche il loro sistema immunitario.

Sulla pericolosità dei pesticidi neonicotinoidi indagano attualmente le maggiori agenzie governative per l'ambiente e l'agricoltura. Negli Usa se ne sta occupando l'Agenzia federale per la protezione ambientale, ma un pronunciamento non è atteso prima di qualche anno.

SDA-ATS