Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera per alcune specie vegetali la fioritura è sempre più precoce. È il caso del nocciolo, in anticipo in media di 13 giorni rispetto ai dati del 1951, anno in cui sono iniziate le misurazioni.

Noccioli in fiore sono stati osservati all'inizio dello scorso dicembre in diverse regioni della Svizzera, ha indicato oggi MeteoSvizzera in un comunicato. Si tratta della fioritura più precoce mai registrata.

Non tutte le specie vegetali reagiscono comunque allo stesso modo alle temperature, particolarmente elevate nel 2015. Il faggio ad esempio ha un sistema di difesa che impedisce alle foglie di svilupparsi troppo presto, in modo da evitare i danni provocati dagli ultimi geli.

L'apparizione delle foglie dipende anche dalla durata della giornata, e per questo motivo lo sviluppo di questa pianta non ha praticamente subito modifiche dal 1951.

La tendenza alla precocità o, al contrario, la capacità di adattamento sono identificabili grazie ad osservazioni sul lungo termine, registrate e analizzate dall'Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera).

Di recente è stata anche creata la piattaforma Internet PhaenoNet, grazie alla quale insegnanti e scolari, ma anche comuni cittadini, possono contribuire all'allargamento della banca dati. Concretamente, è possibile iscrivere una pianta con la sua collocazione, osservare i suoi sviluppi seguendo le istruzioni e salvare i dati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS