Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Da oggi in Svizzera si può firmare un documento per via elettronica in modo giuridicamente vincolante. Ciò è possibile grazie alla SuisseID, il primo prodotto standardizzato per una prova online sicura dell'identità.
La SuisseID si presenta sotto forma di una chiave USB, o di una carta munita di chip. Grazie ad essa possono essere utilizzati i servizi elettronici che richiedono un'identificazione sicura degli utenti o dei clienti. È come se questi esibissero in internet la propria carta d'identità per provare la loro identità.
Con la SuisseID è anche possibile firmare elettronicamente i documenti. La cosiddetta firma digitale è a prova di contraffazione e viene equiparata, dal punto di vista giuridico, alla firma autografa. Se 10'000 imprese, istituzioni e persone utilizzeranno la SuisseID si prevede che vi saranno risparmi di alcune centinaia di milioni di franchi, ha affermato oggi il direttore della Segreteria di Stato dell'economia (SECO) Jean-Daniel Gerber in una conferenza stampa a Berna.
Già oggi presso una cinquantina di enti pubblici e imprese è possibile utilizzare la SuisseID. A fine aprile si sono annunciate circa 150 imprese per partecipare al progetto. "Questo grande interesse ha superato nettamente le attese e siamo convinti che le possibilità d'impiego per i titolari della SuisseID aumenteranno sensibilmente entro la fine di quest'anno", ha aggiunto Gerber.
È possibile richiedere la SuisseID rivolgendosi alla Posta o alla società QuoVadis. Dedotti i 65 franchi di sussidio assicurati per il 2010 dalla Confederazione, il costo della SuisseID è di 99 franchi per tre anni.

SDA-ATS