Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Firmato un accordo globale tra il Vaticano e lo Stato di Palestina. Lo rende noto un Bollettino della Santa Sede.

L'intesa, siglata nel Palazzo apostolico vaticano, fa seguito all'accordo base che era stato firmato tra la Santa Sede e l'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp) il 15 febbraio 2000 ed è il risultato dei negoziati svolti da una commissione bilaterale nel corso degli gli ultimi anni.

Monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, ha firmato per la Santa Sede e Riad Al-Malki, ministro degli affari esteri, ha firmato per lo Stato di Palestina.

L'intesa è costituita da un preambolo e da 32 articoli distribuiti in otto capitoli. Esso riguarda aspetti essenziali della vita e dell'attività della Chiesa nello Stato di Palestina, riaffermando nello stesso tempo il sostegno per una soluzione negoziata e pacifica della situazione nella regione.

L'accordo entrerà in vigore una volta che ambo le parti avranno notificato per iscritto che sono stati soddisfatti i requisiti costituzionali o interni perché l'intesa entri in vigore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS