Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'idea della ministra della giustizia tedesca Sabine Leutheusser-Schnarrenberger (FDP) di punire l'acquisto di CD rubati contenenti dati di evasori fiscali tedeschi continua a suscitare vivaci reazioni, con critiche provenienti persino dal suo partito. Per il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble la questione "non è prioritaria".

È "incontestabile" il fatto che l'acquisto dei CD è "legalmente giustificato", anche il governo federale e lui stesso hanno partecipato a simili "non facili decisioni", ha dichiarato Schäuble alla radio pubblica "Deutschlandfunk". L'idea della sua collega di governo dovrà essere esaminata "nel dettaglio". L'essenziale - ha aggiunto - è che l'accordo con la Svizzera si faccia nell'ambito di regole ben stabilite, in modo che "lo Stato non abbia a collaborare con dei criminali per permettere al fisco di operare nella legalità".

Il ministro delle finanze del Nord Reno-Westfalia, Norbert Walter-Borjans del Partito socialdemocratico, sul quotidiano "Kölner Stadt-Anzeiger" ha apertamente criticato le dichiarazioni della ministra di giustizia, affermando che "non si devono criminalizzare gli strumenti ammessi per contrastare la frode fiscale" e che c'è bisogno di "chiarimenti, senza equivoci".

Critiche pure dai Verdi, con la rappresentante della presidenza dei ministri del Nord Reno-Westfalia Sylvia Löhrmann: alla "Rheinische Post" ha dichiarato che quando si tratta della libertà degli evasori fiscali, la FDP si schiera sempre dalla parte dei truffatori.

Il ministro delle finanze del Baden-Württemberg, Nils Schmid (SPD), ha dal canto suo dichiarato alla "Südwaswestrundfunk" che l'acquisto di dati bancari è "legittimo". Ha inoltre aggiunto di avere l'impressione che la Leutheusser-Schnarrenberger cerchi di creare "certezze legali per i criminali fiscali".

Perfino il segretario generale dell'FDP, Patrick Döring, ha detto ai giornalisti a Berlino che "la maggioranza della direzione vede la proposta con scetticismo".

Acquisto di CD

L'amministrazione del Nord Reno-Westsfalia, il più popoloso della Germania, ha già acquistato diversi CD in passato, attirandosi le critiche del governo federale, il quale ha negoziato un trattato fiscale con la Svizzera che dovrebbe porre fine a simili pratiche.

L'accordo dovrebbe entrare in vigore all'inizio del 2013. Il principale ostacolo alla ratifica del testo sembra venire dal Bundesrat (la camera dei Länder) in cui la coalizione di governo non detiene la maggioranza dei seggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS