Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche la Banca Migros e la Banca Cantonale Grigione hanno raggiunto un accordo negli USA per mettere fine alla vertenza con il Fisco americano. La prima pagherà una multa di 15 milioni di dollari, la seconda di 3,6 milioni.

Ne dà notizia il Ministero di giustizia americano in una nota diramata questa sera, precisando che la Banca Migros ha avuto dall'agosto 2008 898 conti con relazioni negli Stati Uniti, per un patrimonio totale di oltre 273 milioni di dollari. I conti censiti presso la Banca Cantonale Grigione sono invece 364 per un patrimonio totale di circa 105,5 milioni.

Entrambi gli istituti hanno potuto ottenere una riduzione delle pene avendo incoraggiato i titolari a mettersi in regola con il Fisco statunitense, si legge ancora nella nota.

Sono così salite a 39 le banche elvetiche della cosiddetta "categoria 2" (quelle che hanno motivi fondati per credere di aver violato il diritto fiscale statunitense) che hanno trovato un accordo con il Ministero di giustizia di Washington sulla base del programma imposto da quest'ultimo agli istituti elvetici per porre fine alla vertenza fiscale.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS