Navigation

Fisco: tornati in Francia 7 mld euro, in particolare da Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2010 - 11:16
(Keystone-ATS)

PARIGI - La regolarizzazione delle posizioni degli evasori fiscali francesi ha permesso a Parigi di rimpatriare capitali per 7 miliardi di euro (9 miliardi di franchi) e di incassare 1 miliardo di euro in tributi e multe. Lo afferma il ministro francese del bilancio François Baroin sul "Journal du dimanche".
Baroin ha precisato che il processo di regolarizzazione ha permesso a 4600 persone di "mettere a posto la loro situazione finanziaria". Stando a quanto annunciato in passato dal procuratore di Nizza, Eric de Montgolfier, la lista di clienti rubata alla filiale ginevrina della HSBC comprendeva oltre 8000 nomi di cittadini francesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?