Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ci sono "rischi significativi" per il rating AAA degli Usa se non verrà affrontato il fiscal cliff, ovvero l'aumento delle tasse e la stretta della spesa a partire da fine anno. Senza un piano entro la prima metà del 2013 ci sono significativi rischi. Lo dice il direttore dei rating sovrani di Fitch David Riley a Bloomberg TV.

La "cosa più importante per noi è l'unità di Washington", è "più importante" questo che una vittoria alle elezioni del presidente americano Barack Obama o del candidato Mitt Romney. Una Washington unita può risolvere il fiscal cliff, con il quale gli Stati Uniti rischiano di scivolare in "recessione", afferma Riley.

Riley precisa che ci sono due punti di forza che sostengono il rating 'AAÀ degli Stati Uniti e che l'altra nota positiva èil mercato immobiliare che mostra segnali di ripresa. Gli Stati Uniti "devono affrontare il problema delle tasse e della spesa" mette in evidenza Riley riferendosi al 'fiscal cliff': "devono assumere alcune decisioni al riguardo. C'è bisogno di un piano per gestire il debito". "Se non ci sarà un piano per la prima metà del 2013 ritengo ci siano significative minacce per il rating americano".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS