Navigation

FL: denuncia contro due direttori della LGT

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2010 - 12:10
(Keystone-ATS)

VADUZ FL - Un evasore fiscale tedesco ha sporto denuncia per truffa per mestiere contro due ex direttori della banca del Liechtenstein LGT Treuhand, che in passato è stata oggetto di un furto di dati. L'uomo vorrebbe ora essere risarcito per un ammontare di oltre un milione di euro.
Oltre ai due ex membri della direzione, la denuncia concerne pure altre persone del gruppo dirigenziale di LTG. L'evasore, un imprenditore del nord della Germania, accusa i responsabili di LTG di essersi arricchiti ingiustamente e di non averlo informato tempestivamente sulla sottrazione di dati.
Se l'ex cliente fosse stato prontamente avvertito, avrebbe potuto ritirare il denaro che aveva parcheggiato in una fondazione famigliare nel Liechtenstein, ha dichiarato oggi il suo avvocato confermando una notizia pubblicata dal quotidiano "Liechtensteiner Vaterland".
Il nome dell'evasore figurava sul CD venduto nel febbraio 2008 per 4,5 milioni di euro al servizio segreto esterno tedesco BND, transazione che aveva fatto scattare le indagini da parte del fisco del paese a carico di 700 persone, fra cui il direttore della Posta tedesca Klaus Zumwinkel.
In seguito, il Principato era stato al centro di uno scandalo di evasione fiscale. Il fisco tedesco aveva infatti aperto un'inchiesta contro centinaia di ricchi tedeschi che avevano depositato il loro denaro nel Liechtenstein per evitare che fosse tassato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?