Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cinque mesi dopo l'omicidio di un banchiere nel Liechtenstein il cadavere del presunto assassino è stato trovato nel Lago di Costanza. Il 58enne Jürgen Hermann è morto a causa di ferite provocate da un'arma da fuoco, ha annunciato oggi tramite comunicato la polizia bavarese.

Il corpo è stato trovato la settimana scorsa ma solo ora, in seguito all'autopsia, è stato possibile risalire con certezza all'identità. Secondo quanto dichiarato oggi dalla polizia all'agenzia austriaca Apa, l'identificazione è stata possibile grazie a impronte dentali, gioielli e scarpe. Tempistica e luogo del decesso non sono al momento chiari.

L'uomo è sospettato di aver ucciso il 7 aprile, nel garage della Banca Frick a Balzers (FL), il 48enne banchiere Jürgen Frick con tre colpi di pistola. Il delitto è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza. In passato i due erano stati partner in affari.

Hermann era poi scappato nel comune di Ruggell (FL), dove all'altezza del fiume Reno aveva fatto perdere le proprie tracce. La polizia del Liechtenstein ha subito sospettato che l'uomo si fosse tolto la vita.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS