Navigation

Flop informatico, annullato voto comunali

Clamoroso flop informatico nella Repubblica Dominicana. KEYSTONE/EPA/Orlando Barria sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2020 - 08:05
(Keystone-ATS)

Le autorità elettorali della Repubblica Dominicana hanno annullato oggi le elezioni municipali che si dovevano svolgere nel Paese a causa di un grave flop del sistema informatico in una parte dei seggi (1.772 su 16.032) in cui si votava per via elettronica.

Lo riferisce il quotidiano Listin Diario precisando che non c'è una nuova data per il voto.

La decisione è stata comunicata dal presidente della Giunta centrale elettorale (Jce), Julio César Castanos Guzmán, in un vertice di emergenza con i delegati dei differenti partiti politici che si contendevano i favori dell'elettorato.

Castanos Guzmán ha spiegato che le elezioni non potevano svolgersi perché la scheda non si è caricata nel sistema informatico dei seggi dove era previsto il voto automatizzato.

È a prima volta che è sospeso il voto da quando nel 1962 la Repubblica Dominicana è uscita dalla dittatura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.