Navigation

Floyd: Trump annuncia riforma polizia

Dopo settimane di manifestazioni, anche violente, il presidente americano Donald Trump firmerà oggi un decreto per la riforma della polizia. Keystone/EPA/ETIENNE LAURENT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2020 - 08:06
(Keystone-ATS)

Dopo settimane di proteste contro il razzismo e la violenza della polizia in seguito all'uccisione dell'afroamericano George Floyd, il presidente americano Donald Trump ha annunciato un decreto per la riforma della polizia.

"L'obiettivo principale è ordine e diritto, e vogliamo che ciò avvenga in maniera giusta e sicura", ha dichiarato parlando alla Casa Bianca. Trump rivelerà i dettagli della riforma oggi alle 12.00 locali (le 18.00 in Svizzera) in occasione della firma del decreto. "Avremo una buona soluzione", ha sostenuto il presidente aggiungendo che la maggior parte degli agenti di polizia "sono persone magnifiche".

Stando a fonti della Casa Bianca il decreto prevede tra l'altro misure di stimolo del governo federale per le autorità di polizia che formano meglio gli agenti. Poliziotti che si sono fatti notare per un uso eccessivo della violenza dovrebbero essere individuati più velocemente. Inoltre verrebbe accresciuto il ricorso ad operatori sociali.

Intanto la polizia della città di New York scioglie un'unità attiva nella lotta alla criminalità composta di 600 agenti in civile e accusata a più riprese di violenze contro le minoranze durante le sue operazioni.

"Si tratta di un cambiamento radicale della cultura di polizia di New York", ha dichiarato il comandante Dermot Shea. La decisione è paragonabile all'abolizione delle perquisizioni senza motivo ("Stop and Frisk"), in cui particolarmente spesso vengono fermati in maniera brutale degli afroamericani.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.