Navigation

FMH: alimentazione forzata, rischio strumentalizzazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2010 - 15:31
(Keystone-ATS)

LOSANNA - Il presidente della Federazione dei medici svizzeri (FMH) Jacques de Haller ha criticato la sentenza del Tribunale federale nella vicenda Rappaz. Il nullaosta dato dalla Corte all'alimentazione forzata comporta un rischio di "strumentalizzazione della medicina".
"Non è una buona cosa", commenta de Haller. "I medici che saranno chiamati a procedere ad un'alimentazione forzata saranno messi in situazioni molto penose. Non è lecito trasferire i compiti della polizia ai medici", conclude il presidente della FMH.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.