Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Federazione dei medici svizzeri (FMH) ritiene che occorra migliorare il sistema di indennità per gli ospedali basato sul cosiddetto "forfait per caso", introdotto un anno fa.

Il nuovo sistema di fatturazione, chiamato swissDRG o semplicemente DRG (Diagnosis Related Groups), considera il tipo di patologia e non più l'entità delle cure affettivamente prestate. Questa classificazione per gruppi di casi è uguale per tutta la Svizzera.

Secondo la FMH, però, la struttura tariffaria non dovrebbe essere uguale ovunque, ed inoltre i valori soglia sono "irrealistici" per i casi estremamente costosi. Come sono stati fissati ora, i forfait per caso sono troppo poco differenziati e non considerano che gli ospedali universitari curano casi più complessi e più costosi rispetto agli altri centri ospedalieri.

"Se la Svizzera vuole raggiungere una remunerazione conforme alla prestazione, allora la sola via è migliorare il DRG", afferma nel bollettino odierno dell'FMH Beatrix Meyer, responsabile del settore Tariffe ed economia della sanità per i medici ospedalieri.

La Meyer propone quindi di ricorrere temporaneamente a prezzi di base più elevati per gli ospedali universitari e per gli istituti che offrono una medicina altamente specializzata. La misura - sottolinea - non deve però essere duratura, altrimenti minaccerebbe la competitività fra gli ospedali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS