Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - L'economia mondiale accelera nel 2010, grazie ai buoni risultati messi a segno nel primo semestre. Il pil mondiale si espanderà quest'anno del 4,6%, ovvero 0,4 punti percentuali in più rispetto alle stime di aprile. Ma - avverte il Fondo Monetario Internazionale nell' aggiornamento del World Economic Outlook - i rischi al ribasso sono "molto aumentati", con il rischio paese e le banche in Europa che minacciano i progressi conseguiti nella stabilità finanziaria.
"La ripresa economica proseguirà nonostante le turbolenze finanziarie" legate soprattutto allo stato dei conti pubblici di alcuni paesi, in particolare in Europa. Proprio Eurolandia può dare un contributo chiave "nel calmare i mercati", attuando le decisioni prese, quali fra l'altro la completa attivazione del fondo da 440 miliardi di dollari approvato, e prendendo ulteriori azioni per evitare che la crisi del debito dilaghi. Invitando a metter a punto piani di risanamento dei bilanci "credibili" per il medio termine, il Fmi constata come la sfida più grande che i governi si trovano ad affrontare è quella di ripristinare la fiducia senza mettere a repentaglio la ripresa economica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS