Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - L'elevato tasso di disoccupazione é una delle "maggiori preoccupazioni": per affrontare la crisi del mercato del lavoro i governi dovrebbero dirottare al sostegno dell'occupazione parte degli stimoli all'economia.
Lo ha detto - in base al testo del discorso consegnato - il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Khan, intervenendo all'Asian Financial Forum.
"Il 2010 sarà un anno cruciale: il primo anno in cui i paesi potranno guardare verso un orizzonte di lungo termine" e segue un 2009 "all'insegna dell'unità con il mondo che ha unito le forze per collaborare" contro la crisi e un 2008 che è stato di "umiltà, durante il quale abbiamo imparato quanto siamo deboli, inclini a sbagliare e dipendenti gli uni dagli altri", ha osservato Strauss-Khan.
Il direttore generale del Fondo ha quindi ribadito come l'economia mondiale si trova ad affrontare grandi sfide e identificato tre aree per favorire un'economia globale più forte sostenibile. Si tratta della riforma del sistema finanziario, del rafforzamento della collaborazione internazionale che è "fondamentale" e dell'identificare nuove risorse che possano ridare slancio alla domanda privata.
In merito alla riforma finanziaria Strauss-Khan ha precisato che non si può "tornare al 'business as usual'".
Per quanto riguarda le nuove risorse per la crescita, il direttore del Fondo ha messo l'accento sulla necessità di tenere sotto controllo i conti pubblici:

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS